Furto da oltre 50mila euro: denunce a Nola, Cimitile, Saviano e San Paolo Belsito

Redazione

NOLANO – Recuperati 150mila euro ed 11 persone denunciate. E' questa la conclusione di un’operazione condotta dagli agenti del Commissariato Pubblica Sicurezza di Nola, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Nola.

Sotto la lente d’ingrandimento sono stati messi numerosi casi di furto di energia elettrica. Un fenomeno in crescita, che si è verificato nell’intera area nolana. Ecco tutti i soggetti denunciati:

R.C. 57enne di Saviano, titolare di un negozio di abbigliamento ha rubato energia elettrica per un importo di 4.406€, mediante il posizionamento di un potente magnete sul contatore.

S.F. 48enne di Saviano, titolare di supermarket ha rubato energia elettrica per un importo di 5.400€, mediante il posizionamento di un potente magnete sul contatore.

G.M. 35enne di San Paolo Belsito, titolare di un esercizio commerciale della grande distribuzione ha rubato energia elettrica per 26.260€, mediante il posizionamento di un potente magnete opportunamente celato internamente alla porta scorrevole della cabina elettrica che andava a chiudersi di fronte al contatore.

G.I. 36enne di Nola, titolare di un bar ha rubato energia elettrica per 11.280€ mediante il posizionamento di un potente magnete sul contatore.
A.C. 69enne di Carbonara di Nola, proprietaria di un appartamento ha rubato energia elettrica per un importo di 3.606€ mediante un allaccio alla corrente elettrica diretto con l’ausilio di un bypass del misuratore.

P. P. 55 enne di Cimitile titolare di un negozio frutta e verdura, e di un’abitazione, ha rubato energia elettrica per un importo di 3.471€ mediante il posizionamento di un potente magnete sul contatore.

F. D.G. 31enne di Nola, titolare di bar ha rubato energia elettrica per un importo di 10.764€ mediante un allaccio diretto alla corrente elettrica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore