Nola, trasferimento 118 al Cis: i sindaci fanno rete per impedire lo spostamento

Vincenzo Esposito

NOLA – Al centro dell’attenzione è la  questione legata al trasferimento del 118 presso il Cis di Nola. A preoccupare sono soprattutto i tempi di percorrenza e la conseguente tempestività nell’esecuzione degli interventi.
 
"In un'area che cerca di fare da sé, spingendo verso i Comuni cardioprotetti, appare un controsenso che si proceda nella direzione di mettere in pericolo la vita delle persone con l'intempestività di un servizio che, trasferito al CIS, rischierebbe di non assicurare in tempo il soccorso necessario. Siamo certi che così come assicurato dai vertici dell'Asl Na 3 Sud  tutto ciò non accadrà".
                           
Erano state queste le parole del sindaco di Nola, Geremia Biancardi, questa mattina presente insieme ad altri sindaci del territorio, presso l’Ospedale Santa Maria della Pietà di Nola. Obiettivo comune, fare rete al fine di evitare il trasferimento:
 
“ll 118 non si muove da Nola – ha commentato il sindaco di Liveri, Raffaele Coppola - Stamattina sit-in dei Sindaci del territorio per scongiurare lo spostamento del presidio 118 dall'Ospedale al CIS voluto dall'ASL. Continueremo a vigilare per Difendere il Diritto alla salute dei cittadini”. 

  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore