Blitz a San Gennaro Vesuviano, uomo arrestato per apologia del terrorismo e fabbricazione esplosivi

Vincenzo Esposito

--FOTO--

SAN GENNARO VESUVIANO – L’attenzione dei militari a Menna Ottati Diego, 30enne di San Gennaro Vesuviano, nasce dopo la pubblicazione sul proprio profilo fb di diverse frasi di consenso nei confronti di personaggi della criminalità organizzata, oltre, addirittura, ad un video ritraente la decapitazione di un prigioniero da parte dell’isis.
 
Oggi l’irruzione dei Carabinieri del Gruppo  di Castello di Cisterna presso l’abitazione dell’uomo: la perquisizione ha permesso di rinvenire  146 micce di varie lunghezze collegate a inneschi, congegni elettronici per l’azionamento a distanza di esplosivi e un telecomando di attivazione, 3 mortai di fabbricazione artigianale e una centralina pirotecnica di controllo,  3 bossoli di artiglieria da 50 cm. E batterie di tubi di lancio di varia dimensione.

Sul posto sono stati fatti intervenire gli artificieri antisabotaggio del comando provinciale di napoli che hanno provveduto alla classificazione e alla messa in sicurezza del materiale, riconducibile ad attivita’ per l’accensione di fuochi pirotecnici.Sono stati inoltre sequestrati un tablet, un computer fisso e uno portatile memorie di massa e smartphone di ultima generazione. Alle pareti di vari ambienti della casa numerose effigi e articoli di giornale riguardanti vari capi clan , sia di camorra che di mafia.
 
L’uomo è stato arrestato ed è ritenuto responsabile di apologia del terrorismo e di fabbricazione e detenzione di materie esplodenti. È stato tradotto nella casa circondariale di Napoli.(in basso le foto)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250