Nola, sassi contro pullman dei tifosi avversari: daspo per 3 nolani

Vincenzo Esposito

NOLA – 3 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive nei confronti di sostenitori del Nola: E '  quanto disposto dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura Partenopea. Il provvedimento, dalla durata di 4 anni con obbligo di presentazione al Commissariato di Nola, fa seguito a quanto accaduto in occasione del match disputato tra la compagine calcistica nolana ed il Cervinara.
 
Tutto  é accaduto al termine della partita, durante il viaggio di ritorno dei tifosi ospiti che, giunti all’altezza dell’alveo Casamarciano, a bordo del pullman, sono stati presi d’assalto da circa 15 persone con il volto travisato da passamontagna e sciarpe: i soggetti in questione avevano scagliato pietre all’indirizzo del mezzo, danneggiando alcuni vetri e colpendo il conducente. L’episodio ha comportato l’inseguimento da parte di personale di Polizia, prontamente sceso dalle autovetture di servizio, presso le campagne circostanti.
 
“Tre individui con volti non travisati sono stati identificati – si legge nella nota della Polizia -  P.P., P.P. e G.L., tra i 24 e i 30 anni, tutti appartenenti al gruppo di tifosi identificati dalla sigla U.C.A. (Ultras Cattive Abitudini), fra quelli che avevano partecipato al lancio di pietre. Nel corso dell’inseguimento venivano rinvenuti due razzi da segnalamento, un’asta in plastica per bandiera ed un berretto di colore marrone che, dalle riprese effettuate durante la partita, risultava essere stato indossato nello stadio da uno dei tre soggetti a torso nudo.

Personale del Commissariato, in serata, si portava presso l’abitazione dei tre tifosi del Nola, per poi condurli presso gli uffici, dove venivano denunciati in stato di libertà per lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive, danneggiamento e lesioni. Per questi motivi, considerata la gravità e la premeditazione dell’azione violenta del gruppo, il Questore di Napoli ha applicato ai tifosi responsabili dei disordini il provvedimento amministrativo del Divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO) per quattro anni, con obbligo di firma presso il Commissariato di Nola in occasione degli incontri di calcio, che verranno disputati dal Nola. Tutti i provvedimenti, su proposta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, sono stati convalidati dal Gip presso il Tribunale di Napoli”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore