Casalnuovo, Afragola: tornano le fiamme al campo rom

Vincenzo Esposito

CASALNUOVO-AFRAGOLA – Era il 18 luglio quando documentammo in diretta cio che stava  accadendo presso il campo rom sito al confine tra Casalnuovo ed Afragola: un incendio di proporzioni gigantesche appesto'  l’intera area, con ripercussioni su tutto il territorio vesuviano, raggiunto dall’imponente coltre di fumo nata dalla combustione.
 
 
Una preoccupazione per la salute che si tradusse in quel “qui non si respira”, voce comune di territori diversi alle prese con l’emergenza, aggravata dalle temperature estive: i cittadini furono costretti a  i tenere chiuse le finestre per evitare di respirare quanto di marcio proveniente dal campo. Il fuoco fu domato in due giorni , grazie ad una task force composta da Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, Protezione Civile e Guardie Ambientali.
 

Purtroppo il terribile evento del 18 luglio non è rimasto caso isolato- L'incubo è  tornato  a più riprese durante il mese di agosto. L'ultimo incendio, in ordine cronologico, risale proprio alla giornata di oggi . La terra ha ripreso a bruciare ed è già forte il grido delle tante persone che chiedono come sia possibile,  che lo stesso luogo  venga nuovamente coinvolto da uno scempio ambientale del genere. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore