Violenza e armi nel napoletano, nei guai due fratelli

Vincenzo Esposito

SANT’ANASTASIA - Il 112 raccoglie la segnalazione di alcuni cittadini che segnalano l’esplosione di un colpo d’arma da fuoco. Sul posto i Carabinieri della Stazione di Sant’Anastasia e dell’Aliquota Radiomobile di Castello di Cisterna, che una volta arrivati raccolgono le informazioni e ricostruiscono l’accaduto.
 
Tra due fratelli era scoppiata un’accesa lite per motivi banali. Si erano picchiati a calci e pugni a al culmine dell’azzuffata uno dei 2 ha preso la sua scacciacani per esplodere in aria un colpo a salve.

Dopo il primo intervento , i militari hanno perquisito l’abitazione dell’uomo che aveva sparato il colpo a salve. Qui il rinvenimento di 2 katana e un pugnale, sottoposti a sequestro.

I 2 fratelli sono stati denunciati, uno per lesione personale, minaccia e omessa denuncia di armi, l’altro per lesione personale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore