Paura a Brusciano, bimbo di 3 anni solo in casa: perde i sensi e viene salvato dai Carabinieri

Giuseppe Monda

BRUSCIANO – E' successo in via De Filippo intorno alle ore 18:45. Un bimbo di appena tre anni era bloccato in casa, in assenza dei genitori, all’interno di una palazzina del posto. Sui fornelli posti nella cucina dell’abitazione, bruciava da circa un’ora una pentola con dell’olio all’interno.
 
Il fumo intenso,  secondo le forze dell'ordine,  scatenato dalla stessa ha fatto perdere i sensi al piccolo. Sul posto sono intervenuti tempestivamente i Carabinieri del n.o.r.m di Castello di Cisterna,  che hanno scongiurato il peggio. Con l'ausilio di arnesi da scasso sono entrati in casa mettendo il piccolo in salvo, aprendo le finestre e bagnandogli subito il viso con dell'acqua.

Non è ancora chiaro il motivo per cui il bambino si trovasse da solo. Ad allertare i carabinieri è stata una telefonata fatta dagli stessi condomini. Operazione brillante dei Carabinieri-eroi che fa seguito ad un intervento analogo effettuato poche settimane fa ad Acerra: in quell’occasione riuscirono a mettere in salvo un’intera famiglia, con bimbi al seguito, bloccata nella casa in fiamme. 

  Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Monda >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250