Napoli, Nicola Cosentino condannato per corruzione

Vincenzo Esposito

NAPOLI - Il tribunale di Napoli Nord ha condannato a quattro anni di carcere per corruzione Nicola Cosentino, ex sottosegretario del Pdl. Per Cosentino, ai domiciliari, si tratta della prima condanna nell'ambito dei vari processi in cui è imputato.

In sede di requisitoria il pm della Procura di Napoli Nord Paola Da Forno aveva chiesto 6 anni. Era accusato di aver corrotto un agente della penitenziaria in servizio al carcere napoletano di Secondigliano, Umberto Vitale, già condannato in sede di rito abbreviato a 4 anni e 8 mesi di carcere.

"Presenteremo certamente appello perché riteniamo questa decisione giuridicamente errata". É quanto ha detto Agostino De Caro, legale di Nicola Cosentino, dopo la decisione del tribunale di Napoli Nord che ha condannato l'ex sottosegretario all'Economia a 4 anni di carcere per la corruzione di un agente penitenziario. "Siamo convinti che non ci sia stata alcuna corruzione - prosegue De Caro - al massimo si è trattato di induzione. Aspettiamo le motivazioni" (Ansa) 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore