Napoli, turista strattonata e rapinata: preso il malfattore

Redazione

NAPOLI - L’incessante attività investigativa degli agenti della sezione Criminalità Diffusa – Falchi - della Squadra Mobile di Napoli, ha consentito di sottoporre a fermo di P.G. Francesco Morino, pregiudicato 32enne del borgo Orefici, gravemente indiziato di rapina ai danni di una cittadina straniera e lesioni personali.
 
L’uomo, il 1° giugno scorso, a bordo di uno scooter, dopo esser salito sul marciapiedi di Via Caracciolo, non esitò a prendere di mira la vittima che stava passeggiando con un amico sul lungomare, portandole via la borsa che indossava a tracolla.
 
Nella circostanza, nonostante l’azione fulminea, la vittima ingaggiò una colluttazione con il rapinatore, riportando lesioni guaribili in pochi giorni. La persona che l’accompagnava, tentò in tutti i modi d’inseguire il malvivente, che viaggiava su di uno scooter con targa coperta da nastro isolante. Tuttavia, il volto del rapinatore, nonché  lo scooter utilizzato per compiere la rapina, rimasero ben impressi nella mente dell’uomo.
 
In Via T. Campanella, infatti, fu notato quello stesso scooter parcheggiato. La denuncia della rapina subita, presentata alla Polizia di Stato, ha fatto entrare in azione un’articolata attività d’indagine, che ha condotto gli agenti dei Falchi, ad identificare prima e sottoporre poi, al Fermo d’indiziato di delitto il 32enne.

Morino, che aveva trovato rifugio presso l’abitazione paterna, abbandonando il suo luogo di residenza, è stato notato dai poliziotti, nella serata di ieri, in Via A. De Gasperis. Gli agenti, in servizio di appostamento, lo hanno bloccato precludendogli ogni possibilità di fuga. Morino, riconosciuto senza ombra di dubbio, è stato condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore