Marigliano, marijuana in gita in Sicilia : rientro immediato per alcuni studenti mariglianesi

Nicola Riccio

I giovani trovati in possesso di droga sarebbero già rientrati

SICILIA - “ E' da pazzi pensare che per suonare o cantare ci voglia la droga. Perché la droga può sistemarvi in una maniera tale che non ce la farete più, né a cantare né a suonare “.   Non sono stati dello stesso parere di Billie Holiday otto giovani studenti del liceo Colombo di Marigliano che , per cantare e suonare nella lunga traversata fino alla Sicilia , hanno pensato bene di acquistare prima del viaggio una grande quantità di “ Maria”.
 

Partenza 12 aprile, h 18. Destinazione : costa sud/est siciliana. Località mai raggiunta. La gita avrebbe previsto le visite alle città di Noto e di Siracusa. Forse un po’ noiose per alcuni 15enni del terzo anno,  che , per rallegrare le serate siciliane ed approfittando del binomio “ qualche giorno fuori casa e mancanza dei genitori “, sono stati sorpresi in possesso di droga dalle forze dell'ordine in servizio al porto di Catania.

Appena informato il Dirigente Scolastico , ha invitato i genitori a colloquio a scuola ed ha precettato i giovani all’immediato rientro.

Ai mariglianesi è stato contestato l’ art. 75 del D.P.R. 309/90 ovvero “il possesso di sostanza stupefacente per uso personale” che è punito unicamente con sanzioni amministrative.

Nello specifico, i ragazzi dovrebbero evitare la denuncia penale e processo, ma verrebbero segnalati al Prefetto da cui dovrebbero presentarsi accompagnati dai genitori,  per un colloquio con gli assistenti sociali dell’Ufficio N.O.T. Tutte le persone segnalate alla prefettura per art. 75 vengono anche segnalate al Sert, ma non hanno l’obbligo di svolgere un programma terapeutico o esami delle urine.

Se per i ragazzi questa è la prima segnalazione e “ solo se la situazione appare ragionevolmente non grave”, il tutto potrebbe concludersi senza sanzioni amministrative,  ma con una ammonizione del Prefetto . In caso contrario, partirebbero le sanzioni amministrative : certificato penale pulito ma il precedente risulterebbe sempre negli archivi informatici delle Prefetture e nelle Banche Dati delle Forze dell’Ordine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore