Marigliano, telecamere attive 24 ore contro i roghi tossici

Vincenzo Esposito

Approvato il progetto definitivo che vede impegnati i Comuni di Marigliano (Ente Capofila), Mariglianella, Brusciano e Castello di Cisterna

 MARIGLIANO – Un avviso pubblico che nasce nel 2013 per la tutela ambientale e con cui si mira a contrastare il fenomeno dei roghi nel napoletano e nel casertano. Tra i progetti è stato finanziato anche quello promosso dai Comuni di Marigliano (Ente Capofila), Mariglianella, Brusciano e Castello di Cisterna: “Progetto Impegno continuo” il titolo dell’iniziativa con cui i comuni confinanti, attraverso l’installazione di telecamere di videosorveglianza (attive h24), contribuiranno con Marigliano alla lotta nei confronti di un male che riguarda tutti da vicino.

In chiusura del 2
015 arriva la delibera di Giunta Regionale con cui viene approvata la graduatoria dei comuni ammissibili al finanziamento. Per il progetto viene stanziata la cifra di 728.487,37 euro (Programmazione FSC 2007/2013). Esso prevede l’installazione di 58 telecamere disseminate sull’intero territorio.

Il controllo del territorio avrà sicuramente un impatto benefico sull’intera area, visto i tanti casi di abbandono di scarti che si registrano nelle campagne,   molti dei quali documentati quasi quotidianamente dal nostro giornale con l’ausilio di cittadini ed Associazioni costantemente attente al tema ambientale.

La presenza di telecamere di videosorveglianza permetterà sicuramente un migliore monitoraggio  del terrotorio, che chiede da anni maggior attenzione all'abbandono e al rogo dei rifiuti. E'  un'urgenza di salute pubblica,  è una questione di civiltà.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore