Nola, ruba termosifoni e desta sospetti : fermato rumeno

Nicola Riccio

Operazione del corpo dei vigili urbani di Nola agli ordini del Comandante Maiello

Nola – Un furgone malandato e sovraccarico ha attirato l’attenzione del corpo dei  vigili urbani del Comune di Nola – sezione distaccata di Polvica – che , durante un ordinario controllo del territorio  nella giornata del 22 marzo, hanno fermato il mezzo. L’autocarro furgonato con targa bulgara era condotto da un cittadino rumeno di 35 anni residente a Napoli .
 
All’interno del furgone, i vigili hanno rinvenuto  rifiuti metallici non pericolosi, consistenti in venti termosifoni in ghisa, sprovvisti di bolla di accompagnamento.  Come ammissione dello stesso rumeno, i termosifoni sono stati prelevati da un edificio diroccato situato nel Comune di Cicciano (NA). Ad aiutarlo un complice italiano .
 

Oltre al sequestro del mezzo, è stata comminata allo straniero una sanzione pecuniaria relativa al trasporto illecito di rifiuti speciali non pericolosi ai sensi della normativa vigente . Nel corso delle indagini condotte dal Comandante Maiello , è stato possibile configurare il reato di furto nei confronti del conducente del veicolo . Ancora in fase di accertamento l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250