Piazzolla di Nola, "Urban Stitch": primi esempi alla scuola Mameli

Vincenzo Esposito

NOLA – Dall’Europa alla frazione di Piazzolla, nella periferia di Nola. La “Scuola Mameli” è stata lo scenario in cui Aldo Spanò ha mostrato i primi esempi di "Urban stitch". Si tratta di una tecnica di ricamo su rete metallica, utilizzata per decorare ed abbellire le grigie delle periferie cittadine. Si procede lentamente, utilizzando fettucce colorate, e con molta pazienza é possibile riprodurre qualsiasi tipo di disegno.

Ai primi due stitch realizzati, ne seguiranno altri quattro. “L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dalla Preside Concetta De Crescenzo,- ha dichiarato Claudia Pinelli - alla quale la proposta di Spanó é da subito piaciuta. Speriamo vivamente che l'iniziativa culturale di Aldo sia da stimolo creativo per i giovani studenti ed anche un momento di riflessione per le famiglie e le istituzioni locali sul valore del bene comune, un bene da curare tutti insieme, da abbellire e rendere fruibile a tutta la comunità”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore