Napoli, la pizza verso l'Unesco: simbolo della città e patrimonio dell'umanità

Vincenzo Esposito

NAPOLI – “Sono molto contento che la Commissione nazionale Unesco abbia confermato la candidatura di una tradizione così importante per il nostro Paese. Prosegue anche così il nostro lavoro di valorizzazione del Made in Italy dopo Expo Milano 2015”.
 
Sono le parole del Ministro Maurizio Martina in merito alla possibilità di candidatura della pizza napoletana, in termini di Patrimonio Unesco –“L'arte dei pizzaioli rappresenta un simbolo di italianità nel mondo e questa candidatura dimostra ancora una volta l'impegno del governo di proteggere e promuovere, in tutti i contesti mondiali, le tradizioni agroalimentari italiane. Una lunga battaglia che ha raccolto le importanti adesioni di un intero popolo che crede in uno dei suoi eterni simboli”.
 
La valutazione dovrebbe avvenire durante il prossimo anno; quello della pizza rappresenta sicuramente un emblema particolare della tradizione, prima napoletana, poi nazionale, in quanto divenuta tra i più famosi simboli dell’Italia nel mondo. Commenta positivamente la candidatura anche il deputato Paolo Russo (Forza Italia), che sottolinea sulla pari dignità tra beni materiali e immateriali:
 
“Dopo il sigillo Unesco ai Gigli di Nola con la rete delle macchine a spalla ora anche l'arte della pizza ha la strada spianata per ottenere il prestigioso riconoscimento. Adesso si proceda celermente con l'approvazione della proposta di legge che assegna pari dignità, e risorse, al patrimonio immateriale dell'Umanità rispetto a quello materiale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore