Napoli, preso il boss Cimmino: era latitante da un mese

Vincenzo Esposito

NAPOLI – Era latitante da circa un mese: il boss Luigi Cimmino è stato arrestato a seguito di un blitz, effettuato a Chioggia (Venezia), dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli.
 
Contestualmente è scattato l’arresto anche per il genero Pasquale Palma, 35enne, anche lui ricercato. Entrambi sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso ed estorsione.
 
Al momento dell’arresto, Cimmino aveva una pronta una borsa e 7000 euro in contanti. Insieme a lui, un uomo di 33 anni che è stato arrestato per favoreggiamento. Cimmino e Palma erano già stati arrestati lo scorso 24 luglio: a seguito di annullamento del provvedimento, da parte del Tribunale del Riesame, si erano immediatamente resi irreperibili.
 
All'inizio di febbraio la Cassazione ha accolto il ricorso della Dda e ha ripristinato l'ordinanza di custodia cautelare eseguita nel blitz della scorsa notte dai Carabinieri.

Foto ansa 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore