Amore malato, arrestato lo "stalker di San Valentino"

Redazione

PIANO DI SORRENTO – Una storia troppe volte raccontata, un disagio che vede ancora troppe donne costrette a vivere nella paura per una relazione conclusasi in maniera negativa. Oggi parliamo di una coppia giovane: lei 22 anni, lui, suo convivente, di appena 24.
 
Una storia normale, finita ad agosto con la scelta da parte della giovane, dopo una convivenza, di rientrare a casa dei genitori. Una decisione che ha innescato nel ragazzo un profondo rancore rispetto alla ex e di riflesso sulla famiglia di quest’ultima; un sentimento poi palesatosi con insulti e minacce avvenuti sia di persona che attraverso sms.
 
Addirittura una notte la giovane si è ritrovata l’ex in casa, entrato da una finestra aperta. Al rifiuto di vederlo, alla scelta di chiudersi in stanza, lui ha risposto, ancora una volta, con minacce. Una scena che si ripete più volte: dall’insistenza al citofono all’avvicinamento della madre della giovane; dalle continue telefonate alle lunghe soste nei pressi dell’abitazione.

Un’attività che non si ferma neanche di fronte alla vita lavorativa della giovane: entrato nel negozio dove la stessa lavora, l’ha nuovamente minacciata. Una lunga storia di minacce interrotta dai Carabinieri della stazione locale: il giovane è stato arrestato per atti persecutori ai danni dalla sua ex, comportamenti che l’avevano costretta persino a cambiare le sue abitudini per evitare il perdurante stato di ansia. Il giovane è stato ai domiciliari. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore