Marigliano, caro Babbo Natale...la lettera di Francesca: "Desidero l'aria"

Vincenzo Esposito

MARIGLIANO - Natale, tempo di promesse, buoni propositi e richieste. Un periodo particolare, quello natalizio, diviso tra festa e nostalgia. Il piacere di vivere la famiglia, la nostalgia per i tempi andati, il ricordo di chi non è più seduto attorno alla lunga tavola. Tra i messaggi di Natale, abbiamo raccolto quello di Francesca: un grido di speranza il suo, accompagnato da una questione importante. L’aria che respiriamo, il bene più prezioso, che diventa fattore di rischio per la salute. Ecco la sua storia.
 
“Caro Babbo natale anch'io quest'anno ho deciso di scriverti una letterina, sai è da tanto tempo che desidero un dono. Oggi in questa corsia d'ospedale, tra le lucine del presepio e l'albero di Natale, guardo il mio papà che continua tenacemente ad aggrapparsi alla vita e credo che sia arrivato il momento giusto per scriverti.
 
Desidero l'aria! Ora tu caro vecchio saggio ti chiederei "che strana richiesta ohohoh! ", ma io so che ti è possibile! L'aria ...quell'aria frizzante, fresca, leggera, dai mille profumi che invadeva casa al mio risveglio di bambina. Quell'aria che dava vita, che mi spingeva a varcare l ' uscio, per andare incontro alla vita…inconsapevole che da lì a qualche anno quella stessa aria sarebbe diventata non più vita ma causa di morte per tanti nostri cari.
 
Quell'aria che troppo spesso oggi ci costringe a barricarci in casa, ma che inevitabilmente respiriamo consapevoli che domani toccherà a noi ......Io, noi tutti, vorremmo sfuggire a tutto ciò, a questa catastrofe silenziosa che tanta morte e dolore sta seminando ....alcuni di noi ben sanno che solo uniti, facendo squadra si può combattere tutto ciò, per questo caro Babbo Natale se proprio non ti è possibile assecondare questa mia richiesta , chiedi aiuto a Gesù Bambino.

Lui certamente porrà nel cuore di ognuno di noi il desiderio di uscire dal limbo in cui siamo sprofondati, Lui porrà nel nostro cuore il desiderio di lottare per riavere ciò che ci spetta di diritto:l'aria! Grazie ci conto”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore