Pomigliano d’Arco, sequestrata una bomba ecologica in un immobile di 800 mq

Giuseppe Monda

La Polizia Provinciale di Nola mette sotto sequestro un immobile di circa 800 mq. a Pomigliano D’ Arco. Rinvenuti più di 3500 vecchi contenitori di vernici ed altre sostanze. --- FOTO ESCLUSIVE ---

Pomigliano D’Arco – Brillante operazione della Polizia Provinciale di Nola. Continua senza sosta l’attività di controllo del territorio da parte degli agenti del Distretto di Nola, agli ordini del ten. Andrea Valente e della comandante Lucia Rea.

Martedì pomeriggio, dopo un accurato sopralluogo effettuato d’intesa con gli ambientalisti di Fare Ambiente, che ne avevano denunciato il degrado, sono stati messi i sigilli a tre grossi locali sottostanti un fabbricato per civili abitazioni ubicati nell’area popolata della Zona Ponte di Pomigliano D’Arco.

Gli agenti, dopo a
ver constatato il profondo stato di abbandono in cui versa l’intera struttura, hanno accertato che nei locali, senza alcun tipo di precauzione, erano depositati da più di 10 anni, più di 3500 bidoni di vernice lavabile, circa 500 flaconi di materiale vario (shampoo per auto, sbloccante per tubi idraulici, kit per riparazione pneumatici). Molti solventi erano in condizioni di elevata pericolosità.

Sono stati trovati,  poi,circa 5 mc di inerti da demolizione e cumuli di piastrelle. E  mentre alcuni bidoni sono risultati vuoti, numerosi erano intatti e  altri corrosi dalla ruggine a causa delle infiltrazioni d’ acqua. Inoltre,  nel seminterrato sono stati rinvenuti rifiuti di vario genere, come plastica e suppellettili. La titolare della ditta, nonché proprietaria dell’ immobile, la signora DSG, è stata deferita all’ Autorità Giudiziaria, che valuterà l'intera operazione.

 Foto esclusive

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Monda >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250