Nola, fiume silenzioso in marcia: preghiera collettiva per Leandra

Vincenzo Esposito

-VIDEO-

NOLA – Un fiume silenzioso fatto di uomini, donne e bambini. Tutti uniti nel nome di Leandra, tutti uniti per condannare con fermezza ogni forma di violenza: dalle istituzioni locali e non solo, al mondo dell’associazionismo, fino ai singoli cittadini che hanno voluto far sentire la propria solidarietà rispetto alla triste vicenda.
 
Una lunga marcia, partita da piazza Duomo, dritta verso il luogo in cui lo scorso 13 novembre la giovane bruscianese fu aggredita. Più di 300 persone a rompere il silenzio per raccogliersi in preghiera, nella speranza che presto le condizioni di Leandra migliorino.
 
“Siamo tutti sconvolti per quello che è accaduto – le parole del Vescovo Mons. Beniamino De Palma – e non possiamo far altro che stringerci intorno alla famiglia di questa giovane ragazza. Non è possibile che i giovani debbano vivere nel terrore,  non possono essere vittime del nostro malessere. Dobbiamo collaborare tutti per riportare la società ai valori di affetto, sentimento, possibilità e responsabilità. La violenza sulle donne rappresenta uno dei mali da combattere.
 
Quella di questa sera - conclude Mons. - non può essere una semplice passeggiata per la città. Deve concludersi con un impegno concreto e reale, affinché ci sia un mondo diverso,  dove si deve convivere a prescindere dalla diversità d’ognuno. È un impegno che dobbiamo assumerci di fronte ai nostri ragazzi”.
 
Si affida alla fede il cugino di Leandra, presente alla manifestazione :“Ringrazio tutti per la grande partecipazione. Non ci sono parole per quello che è successo: il Signore non abbandonerà Leandra”.
 
#Leandrapotevoessereio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore