San Gennaro Vesuviano, bengalesi in case fatiscenti: individuati 39 clandestini

Redazione

SAN GENNARO VESUVIANO – Scoperti dai Carabinieri della locale stazione, nel corso di servizi effettuati per contrastare il favoreggiamento della immigrazione clandestina, e perseguire le azioni di coloro i quali senza alcuno scrupolo approfittano dello stato di difficoltà in cui vivono i clandestini, costringendoli a condizioni di vita o di lavoro estremamente precarie: sono stati individuati 6 appartamenti dati in affitto a cittadini bengalesi.
 
Locali fatiscenti e privi dei requisiti minimi di salubrità, a cui c’è da aggiungere la criticità dettata da un numero spropositato di persone all’interno, in relazione alla grandezza degli stessi appartamenti (74 persone per 6 locali).

La unità abitative erano fittate regolarmente ad alcuni cittadini stranieri (in regola con le norme sull’immigrazione). L’intervento dei Carabinieri ha permesso però di accertare come gli “affittuari” in regola condividessero le case con altri connazionali non “dichiarati”. Tra questi ben 39 sono clandestini.

La proprietaria degli immobili e suo padre sono stati denunciati: si tratta di un pensionato 63enne e di sua figlia 43enne, entrambi della zona, che sebbene a conoscenza della situazione di degrado e illegalità, per fini di lucro avevano consentito l’utilizzo degli edifici in via nuova nola favorendo la permanenza illegale dei clandestini sul territorio italiano. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore