San Giuseppe Vesuviano, erano ai domiciliari per stalking: continuano negli atti persecutori e finiscono in carcere

Vincenzo Esposito

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Due ordinanze di custodia cautelare notificate in poche ore, entrambe ber questioni legate al reato di stalking. La prima riguarda Luigi Iervolino, 45enne di San Giuseppe Vesuviano: abbiamo raccontato nelle scorse settimane la vicenda di cui fu protagonista in negativo. Dopo averla seguita, minacciò la ex di fargli fare “la stessa fine di Enza” (ennesimo caso di violenza sulle donne finito in tragedia). Fu raggiunto per l’occasione da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Finisce oggi in carcere per aver proseguito, nonostante il provvedimento, negli atti persecutori.
 
Situazione analoga per Alfonso Avino, 34enne di Boscoreale. I militari avevano documentato una serie di atti persecutori nei confronti della ex: minacce, percosse  e lesioni, incendio della vettura e altro ancora. Atti commessi evadendo dagli arresti domiciliari (dove era ristretto per reati di droga). I militari lo arrestarono; ora il GIP del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha deciso la custodia cautelare in carcere.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore