Marigliano, sgominata la banda del "Cavallo di Ritorno"

Redazione

Sei arresti per associazione a delinquere tra Marigliano, Brusciano, Mariglianella e Castello di Cisterna

MARIGLIANO - Brillante operazione dei carabinieri della stazione di Marigliano, coordinati dal comandante Raffaele Di Donato.

Un’indagine,
diretta dalla Procura della Repubblica e condotta dai militari della Stazione di Marigliano nel periodo tra febbraio e settembre , ha consentito questa mattina, in Marigliano, Brusciano, Mariglianella e Castello di Cisterna , ai militari della Compagnia di Castello di Cisterna di arrestare per ordine del G.I.P. presso il Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura , 6 indagati (3 in carcere, 2 agli arresti domiciliari ed 1 con obbligho di presentazione alla polizia giudiziaria.

Gli uomini, tutti pregiudicati, sono ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere (art. 416 c. 1 e 2 c.p.), estorsione (artt. 110, 629 co. 1 e 2 c.p. in riferimento all’art. 628 co. 3 nr. 1), ricettazione (art. 61 nr. 2, 110, 648 c.p.) e furto aggravato (artt. 110, 624, 625 nn. 2, 5 e 7 c.p.).

L’indagine ha consentito di identificare, mediante l’ausilio di attività tecniche delegate nonché l’esecuzione di numerosi servizi di o.c.p., il gruppo di malviventi, che prendeva parte ad una associazione per delinquere finalizzata ai furti d’auto, estorsioni con la tecnica del “cavallo di ritorno” e ricettazione; di acquisire numerosi elementi di prova  contro di essa,  circoscrivendone il raggio d’azione nei comuni di Marigliano, Brusciano, Mariglianella e Castello di Cisterna, tutti comuni della provincia di Napoli; di ricostruire e scoprire 5 estorsioni, 3 tentate estorsioni, 8 episodi di ricettazione di auto o parti di esse, 15 furti d’auto; di recuperare 15 autovetture rubate, in seguito restituite ai proprietari e d’identificare e deferire altre 23 persone coinvolte.

Durante il blitz, i carabinieri hanno sequestrato: 10 centraline per auto di nuova generazione, 1 dispositivo elettronico “jammer” di ultima generazione utilizzato per la disattivazione del segnale GPS in modo da inibire gli antifurti posti sulle autovetture , 5 chiavi universali modificate per apertura autovetture e numerosi attrezzi da scasso.


 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore