Acerra, giovane pregiudicato scorrazza in moto con una Smith&Wesson 38 Special

Redazione

Arrestato dalla Polizia Di Stato

ACERRA - Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Acerra, hanno arrestato, in esecuzione ad un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale di Nola, il 27enne pregiudicato di Acerra, Antonio Di Buono, in quanto indagato per porto e detenzione abusiva di arma clandestina in luogo pubblico e ricettazione della stessa.
Lo scorso 14 marzo, i poliziotti di Acerra lo avevano visto in sella, come passeggero, su un’Honda SH 300, mentre impugnava una rivoltella dalle notevoli dimensioni su Corso Vittorio Emanuele.

Il traffico intenso non permesso ai poliziotti di raggiungerli, ma seguiti a vista sono stati notati entrare nella corte di un abitato. Pochi attimi i poliziotti dopo hanno raggiunto il posto: la moto era parcheggiata ma dei due malviventi non c’era alcuna traccia. Il mezzo è stato perquisito ed all’interno del vano portaoggetti posto nel sottosella, gli agenti hanno trovato e poi sequestrato, una efficiente e ben lubrificata rivoltella Smith & Wesson calibro 38 special.

Le indagini della Polizia di Stato hanno portato all’identificazione del conducente, denunciato in stato di libertà e di Antonio Di Buono già conosciuto per i suoi precedenti.
In seguito all’emissione del Provvedimento cautelare richiesto all’Autorità Giudiziaria, i poliziotti si sono messi sulle tracce del 27enne. Ieri mattina è stato pertanto rintracciato ed arrestato presso la Clinica Villa dei Fiori, dove si era recato per dei generici accertamenti sanitari.

Il giovane pregiudicato, figlio del più noto 60enneVincenzo, da poco scarcerato in quanto condannato per associazione mafiosa ed altri reati ed attualmente sorvegliato speciale, dopo essere stato arrestato è stato condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore