Napoli - Vomero: rapinatore seriale di donne preso dai Carabinieri.

Redazione

La vittima trascinata per 20 metri mentre resta appesa alla portiera dell’auto.

 Napoli - Vomero -  I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli hanno arrestato Donato Lomonte, 43enne ferrarese, già noto alle forze dell'ordine, perchè ritenuto responsabile di una serie di rapine commesse a Napoli nel marzo scorso.
Vittime predilette di Lomonte  le donne.  Nel corso delle indagini i carabinieri hanno acquisito il video di una rapina fatta ad una signora in via Kagoshima a Napoli.
Le telecamere riprendono il Lomonte seduto su un muretto mentre fa la posta alla vittima prescelta. Appena la signora entra nella sua auto il rapinatore le si avvicina e si infila nel veicolo dalla portiera lato passeggero.
Appena in auto blocca la mano della signora e le sfila un anello.  La signora inizia ad urlare e ad  opporre resistenza,  ma il Lomonte riesce a raggiungere la posizione di guida mentre la malcapitata  resta seduta sulla pedana tenendosi forte alla portiera aperta.

Alcuni passanti sentono le urla della donna  si avvicinano per soccorrerla. A questo punto  per evitare di essere bloccato,  il Lomonte da gas all’utilitaria e va ad urtare la macchina parcheggiata avanti, spingendola talmente forte da spostarla e a metterla di traverso, fortunatamente senza travolgere i soccorritori.

La poveretta, ancora appesa alla portiera, mentre l’auto prende velocità,  viene scaraventata sull’asfalto dopo una ventina di metri, riportando miracolosamente solo delle lesioni lievi.
Sono quattro gli episodi di rapina ai danni di donne ricostruiti dai militari  riconducibili al Lomonte.
Raccolti tutti gli elementi necessari,  i Carabinieri hanno rintracciato e sottoposto a fermo il rapinatore. Oggi l’autorità giudiziaria ha convalidato il fermo, disponendo la sua custodia cautelare in carcere.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250