Marigliano: distrutto il boschetto del Palazzo Ducale. Appello alle scuole

Redazione

l’iniziativa delle Suore della Carità: adotta un albero per la rinascita del “Bosco del Castello Ducale”. --- VIDEO e FOTO ---

MARIGLIANO -  Parte la gara di solidarietà per rimboscare il giardino del Castello Ducale dilaniato da una tromba d’aria. A lanciarla sono le stesse suore della Carità che vivono nel castello.
La madre superiore suor Brigida Fornaro ha presentato un progetto alle scuole della città, in collaborazione con l’Associazione ambientalista e di protezione civile “Ambiente azzurro onlus ”, per coinvolgerle gli alunni in un’iniziativa volta ad acquistare dai vivai le piante andate distrutte tra cui le querce.

“Aiutateci, adottate il pregiato patrimonio arboreo del castello”. E’ andato completamente devastato, infatti, anche il sottobosco che ha visto distrutti i viburni, gli allori e pungitopi: il boschetto conserva ancora le specie arboree che erano presenti nel territorio dell’agro-mariglianese denominato “Boscofangone” fin dall’epoca romana.

La città è sotto choc per il suo principale polmone verde e per uno dei suoi luoghi simbolo. Il palazzo Ducale è l’unico bene culturale che, nonostante le manomissioni subite a causa degli interventi invasivi, conserva ancora la fruibilità dei sui ambienti.

Le suore in questi ultimi anni hanno aperto il boschetto a numerose iniziative indirizzate alle scolaresche proprio per attirare l’attenzione su questo importante polmone verde che sorge nel cuore di una città dilaniata dal traffico e del cemento selvaggio.

In tanti hanno potuto a
mmirare la maestosità del parco che adesso paga in termini pesantissimi la furia del maltempo. Le religiose però non si arrendono e si rivolgono ai dirigenti scolastici per coinvolgerli in questa iniziativa che mira a salvaguardare il patrimonio paesaggistico della città.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore