Nola, unione di forze per il corso d'informatore turistico

Vincenzo Esposito

Ieri la presentazione

NOLA – Promozione e valorizzazione del territorio: questo il filo conduttore dell’incontro tenutosi ieri presso la chiesa dei SS. Apostoli di Nola, volto a presentare il corso di formazione per informatori turistici (ormai prossimo alla partenza, fissata al 2 febbraio).
 
Iniziativa che coinvolge un po’ tutti, dalle associazioni alle istituzioni, promossa dalla Pro Loco Locale e da Nuvla Onlus –“Un progetto che nasce da un’esigenza primaria e che viene da un’esperienza diretta con il territorio – il commento del Pres. Pro Loco Carmelo Martinez – spesso siamo stati fermati per strada, anche da cittadini locali, per informazioni riguardanti eventi che si son tenuti in città; situazione da cui abbiamo intuito la necessità di un apporto ancora maggiore alla pubblicizzazione degli stessi; una conoscenza della città da veicolare che non sia unicamente di tipo nozionistico, ma che riesca ad essere giusto equilibrio tra informazione e passione nel trasmettere valori del nostro territorio”.
 
Parole a cui hanno fatto eco quelle del Pres. dell’associazione Nuvla Onlus, Giuseppe Bianco –“La volontà era, ed è, quella di creare un gruppo di persone qualificate. Non si tratta né di guide né di accompagnatori. Miriamo a formare dei ragazzi che, in maniera appassionata, siano capaci di accogliere chi viene da fuori o chi si trova in città per motivi di studio o lavoro – sull’iniziativa ha poi proseguito – molte sono state le domande di partecipazione; per motivi logistici saranno trenta i ragazzi a partecipare. Ci auspichiamo di ripeterci in futuro per dare a tutti la possibilità di fare questa esperienza”.
Angelo Martino (Soprintendenza) e Tonia Solpietro (Ufficio Beni culturali della Diocesi di Nola) hanno portato la propria esperienza personale sottolineando la ricchezza del patrimonio nolano; presenza volta sopratutto a sancire un’unione di forze tra diverse professionalità e gradi di competenza.
 
Sulla gestione dei beni culturali l’intervento del primo cittadino Geremia Biancardi –“Un problema che affrontiamo da anni. Ci rendiamo conto che se ad oggi dovessimo ricevere un ampio flusso di turisti, per come organizzati, non saremmo in grado di farlo. Lavorando su questa traccia qualche risultato si comincia a vedere: quello dell’informatore turistico è un tassello che mancava, sarà sicuramente valore aggiunto nella promozione del nostro patrimonio”
Sul legame tra amministrazione ed associazioni ha poi proseguito –“da anni lavoriamo in massima sinergia ottenendo ottimi risultati; tra gli ultimi l’attività di restauro di questa chiesa per cui è stato presentato un progetto che a breve sarà finanziato”.

Prevista in partenza la presenza dell’ass. Pasquale Sommese, assente per motivi istituzionali (così come l’on. Massimiliano Manfredi e l’on. Paolo Russo) –“Mi dispiace sia assente Sommese – la chiusura del sindaco Biancardi – il MIBAC sta facendo tanto per la nostra città; ancora non incisiva la Regione. Sono sicuro che l’assessore, come uomo di questo territorio, farà il massimo sforzo per migliorare in questa direzione” - intervento legato sopratutto alla volontà di recevere impegno dalla regione circa la presenza di Nola all'Expo 2015      

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250