Marigliano, la stazione della Circumvesuviana è una discarica

Redazione

--- LE FOTO ---

MARIGLIANO - La nuova stazione Circumvesuviana di via Vittorio Veneto è una discarica. Le montagne di rifiuti sono diventate intollerabili. Le strade d'accesso alla stazione sono coperte da sacchetti di rifiuti, materiali di risulta e ingombranti di ogni sorta. Uno spettacolo davvero indecoroso per gli utenti che sono costretti a fare gimcana tra i sacchetti neri dell'immondizia.

Inciviltà e inquinatori: un mix che ha reso questa zona porto franco per l'illegalità. Non c'è giorno in cui i rifiuti non vengono abbandonati sotto il viadotto. Le macchine arrivano quotidianamente e i cumuli aumentano di giorno in giorno. Risultato: il piazzale è quasi impercorribile ed offre uno spettacolo davvero vergognoso. Come si può tollerare una situazione del genere? Possibile che una stazione come questa che fa parte della tratta del raddoppio, secondo un progetto innovativo di efficienza e di miglioramento qualitativo dei servizi, sia una discarica?

Una serie di interrogativi che ha fatto scattare la rabbia dei residenti che denunciano una situazione precaria anche sul piano igienico sanitario. "vergogna, vergogna. Fate qualcosa contro lo scempio", urlano i pendolari. Di certo la tratta del raddoppio si è rivelata un fallimento totale. Prima i treni passavano nei centri abitati e non erano certo presi d'assalto dai rifiuti oltre ad offrire un servizio efficiente con corse regolari. È vero, si era costretti ad aspettare ai passaggi e livelli ma l'immondizia non faceva certo parte del desolante quadro quotidiano.

Un degrado che si aggiunge al fallimento più totale della linea che versa in una situazione di agonia: treni soppressi, ascensori non funzionanti che negano l'accesso di fatto al servizio ai disabili. Le nuove stazioni sono poste su di un tratto sopraelevato all'incirca al terzo piano e se non si hanno le condizioni fisiche per poterle raggiungere si resta a piedi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore