Marigliano, commerciante si butta dal sesto piano

Redazione

il proprietario dello storico negozio di scarpe Sorrentino di corso Vittorio Emanuele si suicida: colpa della crisi. -- FOTO --

 MARIGLIANO - Si butta dal sesto piano il proprietario del negozio di scarpe Sorrentino  di corso Vittorio Emanuele a Marigliano. E' morto all'istante il 61enne, Alfonso Sorrentino,  schiantandosi nel piazzale del parco Rea in via Isonzo. Stando ad indiscrezioni l'attività ultimamente non andava bene,  la crisi del settore aveva fatto registrare un forte calo nelle vendite.

Erano più o meno le ore 12:00 di oggi quando si è consumata la tragedia. Si dice che doveva andare dal commercialista che già aveva incontrato lunedì scorso. Ma poi a quella porta non ha mai bussato e si è diretto direttamente sul terrazzo dell'ultimo piano del palazzo. Ha scavalcato l'inferriata di cinta e si è lanciato nel vuoto. Il capo degli operai  di un cantiere di fronte,  urlando ha tentato di fermarlo. Ma Sorrentino noncurante ha dato corso al suo insano gesto.

Da tempo era diventato taciturno e si era chiuso in se stesso. Chi lo conosceva lo descrive come una persona onesta, perbene e solitaria. Una cara persona che aveva portato avanti l'attività già impiantata dal padre nella sede storica di famiglia. Un'attività che trattava marchi di scarpe di note case italiane.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore