NOLA, questione GORI: l'opposizione chiede consiglio comunale straordinario

Vincenzo Esposito

NOLA - La vicenda legata alla richiesta di conguaglio da parte della GORI, società che gestisce il servizio idrico, ha scatenato reazioni forti non solo nei Comuni dell'area nolana. Tra reclami, tentativi di rassicurazione, spunta oggi la richiesta, da parte dell'opposizione in Consiglio della città bruniana, di un Consiglio Comunale straordinario. Obiettivo: l'annullamento della delibera 43 del 30/06/2014.

Dure le critiche mosse alla società all'interno del manifesto diffuso -"ai disservizi, alla gestione fallimentare della Gori, ai rincari in bolletta, si aggiungono i pregressi relativi agli anni dal 2003 al 2012 [..] altre fatture sono in arrivo nelle case dei nolani [..] l'Amministrazione deve assumere una posizione chiara e responsabile che tenga conto delle esigenze delle famiglie e delle volontà democraticamente espresse dai nolani"

 

+++Aggiornamento ore 17.15 - Raccogliamo le dichiarazioni di Giuseppina La Marca (Vice Presidente del Consiglio) -"La richiesta di un consiglio comunale straordinario è stata firmata anche dalla sottoscritta, in qualità di Capogruppo dei socialisti, riformisti e liberali, quarta lista di maggioranza. Questo manifesto è l'ennesima strumentalizzazione di un problema serio per fare della politica distruttiva"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore