Marigliano, nella morsa del traffico

Redazione

Ore 18:00 città impercorribile

MARIGLIANO - La città di Marigliano è ostaggio del traffico e dello smog. Negli orari di punta è impossibile percorrere il centro cittadino. Tra auto parcheggiate in maniera selvaggia e automobilisti che invadono le strade cittadine, il paese diventa sempre più invivibile, creando non poche difficoltà agli abitanti del posto costretti a respirare aria inquinata. Manca un piano traffico e qualsiasi misura atta a risolvere i problemi dei maxi ingorghi.

Ore 18: corso Vittorio Emanuele è impercorribile. Dall’incrocio di via campo Sportivo e via Provinciale per Scisciano, orologio alla mano, per arrivare in centro percorrendo corso Vittorio Emanuele, gli operatori di Marigliano.net intervenuti sul posto a seguito delle denunce arrivate in redazione, hanno impiegato mezz’ora per arrivare in centro. Tanto ci è voluto per percorrere poco più di 100 metri di asfalto. In pratica la strada era off limits.

Stesso discorso sul corso Umberto I. Gli abitanti sono impossibilitati persino a rientrare nelle proprie abitazioni. A mettere ko la città sono soprattutto le arteria laterali create al posto degli ex binari della Circumvesuviana. Non va meglio a Lausdomini dove corso Campano e via Caliendo sono invase dalle auto e anche dai mezzi pesanti dirottati in città dalla vicina città di Mariglianella che da anni oramai ha chiuso via Parrocchia ai camion.

Si invocano misure atte ad arginare il problema e soprattutto ad evitare che la auto vengano lasciate in sosta in maniera selvaggia dimezzando la capacità di percorrenza delle arterie. Ad aggravare il tutto anche i cantieri di via Campo Sportivo. Una situazione davvero insostenibile e poco degna di un Paese, che dovrebbe fare della coscienza ambientalista un punto di forza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore