Cicciano, calci e pugni a un ragazzo di 13 anni per rubargli il telefonino

Redazione

Arrestato dai carabinieri per tentata rapina e lesioni personali

CICCIANO - Picchia a calci e pugni un ragazzo di 13 anni per rubargli soldi e il telefonino. È accaduto a Cicciano nei pressi di una scuola del Rione Gescal.

D’Arienzo Aniello, di 36 anni, già noto alle forze dell’ordine, ha avvicinato un 13enne nei pressi della scuola nel Rione Gescal e, dopo averlo minacciato e preso a calci e pugni, ha tentato di rapinargli il telefono cellulare e il denaro che aveva in tasca, senza riuscire nell’intento per la resistenza opposta dal giovane, che ha riportato contusioni guaribili in 2 giorni.

L’uomo, riconosciuto in foto dalla giovane vittima e rintracciato dai carabinieri della stazione di Cicciano, è immediatamente stato portato nel carcere di Poggioreale .

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore