Marigliano, Indipendent Lab: raccolta firme per R.C.A con tariffa unica nazionale

Giuseppe Monda

MARIGLIANO -  50.000 firme per portare in Parlamento la legge di iniziativa popolare promossa dal  “ Comitato Promotore R.C.Auto Tariffa Italia” composto da Giovani Democratici di Napoli, Comune di Napoli, PD Campania, Radicali Napoli e Federconsumatori Campania. 

A sostenere l’iniziativa nel Comune di Marigliano è stata l’associazione Independent Lab, che dopo la scorsa domenica, stabilirà anche per la prossima un Gazebo informativo in Piazza Municipio, come  punto di raccolta firme.

Vediamo quale punto di cambiamento offre la proposta di legge sostenuta da Indipendent Lab sulle tariffe R.C. Auto. 

La proposta di legge prevede  : Introduzione di una tariffa unica nazionale  che premia a prescindere dalla città di residenza, con la tariffa più bassa in Italia, gli automobilisti che non hanno compiuto sinistri negli ultimi 5 anni. 

Le Imprese di assicurazioni,  saranno quindi tenute a riconoscere la stessa tariffa agli automobilisti virtuosi di tutta Italia, abbattendo così le mortificanti discriminazioni territoriali a carico delle città meridionali e soprattutto della provincia di Napoli.

L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni,infatti, ha appurato che in Italia esistono forti squilibri territoriali. In alcune zone del centro-sud e soprattutto nella provincia di Napoli la polizza assicurativa è tre/quattro volte più cara che in altre zone del nord Italia.

Independent Lab ha deciso di sostenere questa proposta, non solo per la “discriminazione territoriale” che viene effettuata nel calcolo dai premi R.C.A, ma anche perchè un regime assicurativo più sostenibile garantirebbe una riduzione del fenomeno delle False Assicurazioni e dei Falsi Sinistri.

Sono infatti circa 4 milioni e mezzo di automobilisti che in Italia circolano senza assicurazione o con una falsa per i prezzi esorbitanti raggiunti dalle polizze assicurative. 

Un’automobilista napoletano può arrivare a pagare un premio di 3.500 euro per un’automobile 1.3 a benzina e 1.500 euro per un motorino 50cc. La cifra così “proibitiva” alimenta le frodi. 

La proposta quindi andrebbe a tutelare sia il reddito dei cittadini, con un risparmio annuo oltre il 35%, sia a tutelare la legalità combattendo gli automobilisti furbi e non in regola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Monda >>




Articoli correlati



Altro da questo autore