Marigliano, ancora furti di tombini

Redazione

 MARIGLIANO -  Ancora tombini trafugati in via Forno Vecchio. le caditoie dopo i furti restano aperte e non si provvede a coprirle con nuovi tombini. La polemica si infiamma su facebook. La gente chiede che venga garantita l'incolumità dei pedoni con adeguate misure di sicurezza.

A far scattare la mobilitazione alcuni interventi che sono stati effettuati alla meno peggio da due operai arrivati a bordo di un furgone, che si sono semplicemente limitati a porre del nastro adesivo e qualche sbarretta in legno a copertura delle fogne.

"Alla faccia della segnaletica europea a Marigliano siamo nel terzo mondo" dicono. La gente chiede interventi risolutivi e soprattutto controlli atti a cogliere con le mani nel sacco i ladri di tombini. Sono più di 50 le griglie trafugate in città. Nel mirino anche via Libertà e via Mazzini. Questi furti a carico della rete fognaria cittadina hanno determinato una serie di improvvise buche disseminate qua e là che rappresentano un grave pericolo per la circolazione.

Allertato anche il settore lavori pubblici del comune. Rubare un tombino significa lasciare una voragine sull'asfalto che mette a repentaglio i centauri e gli stessi pedoni che rischiano di farsi male seriamente. Altri furti nei mesi scorsi si sono verificati anche in località Lausdomini, in via Verdi e via Fratelli  Bandiera.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore