Operaio Fiat di Nola in sciopero della fame da 10 giorni

Vincenzo Esposito

"Oggi è il decimo giorno del mio percorso, il mio animo sta bene, il mio corpo un po' debole ma si va avanti".

GIUGLIANO - Abbiamo accennato la scorsa settimana alla vicenda che ha visto, e vede ancora protagonista Antonio Frosolone, 51 anni, di Giugliano, operaio del reparto logistico Fiat di Nola, che ha scelto di rispondere alla condizione di cassaintegrato, situazione con cui si trova a confrontarsi da 6 anni, intraprendendo lo sciopero della fame.

Oggi il decimo giorno dall'inizio; si affida al proprio profilo FB l'operaio per aggiornare circa la situazione -"Oggi è il decimo giorno del mio percorso, il mio animo sta bene, il mio corpo un po' debole ma si va avanti. Ho incontrato sulla mia strada tantissime persone straordinarie. Ma non posso che fare a meno di ricordare che il mio amico Giovanni in questi giorni è rimasto oltre senza il lavoro ma anche senza la copertura economica (CIG).

Come Giovanni  - continua il post - tanti uomini e donne sono nelle nostre condizioni mi appello alle forze politiche gli amministratori locali di mettere al centro delle scelte che compiono, l'uomo! nella sua complessità di essere bambino, giovane, padre, madre, figlio, affinché poter creare le condizioni di difendere ognuno la propria dignità, condizione determinante per poter costruire una società sana, migliore. Un saluto, Antonio Frosolone"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250