Circumvesuviana, la Regione assicura più corse

Silvia Giustiniani

Nuove corse entro l’estate e una collaborazione con gli Enti Locali per gestire le stazioni prive di presidio. Gli impegni di fronte al Comitato dei Sindaci

NAPOLI  –  I sindaci di Napoli, Casalnuovo, Casoria, Sperone, Mariglianella, Castello di Cisterna, Acerra, Pomigliano d’Arco, Scisciano, Marigliano, Roccarainola, Tufino, Brusciano, Cimitile, San Vitaliano, Volla, Saviano, Cicciano si sono riuniti lo scorso 18 marzo al Comune di Casalnuovo di Napoli, su convocazione del sindaco Antonio Peluso, per chiedere un incontro all’assessore Vetrella e interventi urgenti a favore dei pendolari che vivono i disagi della Circumvesuviana .

Venerdì scorso i sindaci
interessati alla tratta Napoli-Baiano sono stati ricevuti dall’assessore Sergio Vetrella e hanno ottenuto nuove corse entro l’estate e manutenzione alle stazioni entro fine anno.
Le richieste dei primi cittadini dei Comuni che insistono sulla tratta Circum Napoli-Baiano sono state accolte dall’assessore regionale ai Trasporti, Sergio Vetrella e dal direttore alle Infrastrutture EAV, ingegnere Arturo Borrelli. I sindaci presenti venerdì in Regione hanno anche ottenuto la possibilità, da loro avanzata in un documento condiviso, di gestire con la Protezione Civile le stazioni prive di controllo.

Sulla scorta di quanto già attivato a San Vitaliano e in partenza al Comune di Castello di Cisterna, i sindaci degli altri Comuni hanno espresso, prima in un documento condiviso, poi al tavolo regionale venerdì scorso, di voler affrontare il problema della sicurezza sulle stazioni di competenza prive di presidio e alla mercé di delinquenti.


La gestione “comunale” d
elle stazioni cittadini darebbe soluzione anche ad un altro grave problema che riguarda l’impedimento ad accedere alle linee sopraelevate per il mancato funzionamento di scale mobili e ascensori di cui sono dotate tutte le stazioni sulla nuova linea Napoli-Baiano e di fatto spente per il mancato presidio di un capostazione.

Il sindaco di Casalnuovo, Antonio Peluso, ha proposto di gestire le quattro stazioni cittadine di Salice, Talona, Pigna e Casalnuovo con l’aiuto però della Protezione Civile. «Abbiamo voluto rappresentare a chi di dovere le istanze di migliaia di pendolari a cui è di fatto negato il diritto alla mobilità ma esserci posti in maniera costruttiva fornendo delle soluzioni, ci ha consentito di essere ascoltati dai vertici regionali a cui chiediamo di rispettare gli impegni presi. Per quello che è di nostra competenza ci siamo resi disponibili a presidiare le stazioni cittadine per affrontare concretamente il problema della sicurezza. Attendiamo altresì che si concretizzi quanto esposto dall’assessore Vetrella sull’implementazione dei treni entro l’estate».

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore