Nola, i dubbi di Città Viva sui lavori di riqualificazione

Vincenzo Esposito

Nola - Oggetto della discussione alcune dichiarazioni rilasciate dal vicesindaco Enzo De Lucia in merito al procedere dei lavori di riqualificazione urbana. Grande soddisfazione aveva presentato De Lucia, sopratutto in merito ai tempi celeri con cui i lavori stanno proseguendo; oggi qualche dubbio viene messo in evidenza da Città Viva:

"Il vice sindaco nonché assessore ai lavori pubblici magnifica interventi fatti in fretta e furia, approssimativi o male realizzati. Solo la sistemazione dell'ex area della "travaglia" sembra un'ottima realizzazione. Per il resto: il manto stradale del tratto di via Abate Minichini è un colabrodo ma soprattutto circonda un'area, quella di piazza d'armi, ricovero di topi e prostitute. Confermare, come ebbe a dire l'Ing. Oliva ( dirigente prescelto di fiducia dell'amministrazione) che il corso Tommaso Vitale era stato rifatto in modo tecnicamente perfetto, non corrisponde al vero.Il quadrivio con via S. Felice ad ogni pioggia si allaga in modo che servirebbero barchette (e qualcuno le ha pure fatte galleggiare) perché la locale caditoia è intasata, la pendenza è sbagliata, lo spazio tra basoli eccessivo e colmato con malta che in un paio di anni svanirà, eppure il dirigente Oliva ha fatto una determina per affidare alla ditta PHYSIS Srl con sede in Saviano (ma a Nola ditte non ne esistono?) la pulizia delle caditoie. Caspitarella! Spendiamo ben 10.005,00 euro per qualche mese".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250