Nola, Coordinamento di Associazioni manifesta dubbi sul bilancio partecipativo

Vincenzo Esposito

Nola - Ad una settimana dall'approvazione dei progetti nell'ambito del "Bilancio partecipativo 2014", un coordinamento di Associazioni nolane ( Associazione Nolana Giordano Bruno, La Citta Nuova, Nuvla Onlus, Premio Paoliniano, Radio Antenna Campania, Unitas ) ha voluto manifestare pubblicamente la propria indignazione, dissenso, rispetto alla gestione dei fondi da parte del comune.

"Il bilancio partecipativo è uno strumento per promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita della propria città. Consiste nel destinare una quota del Bilancio Comunale alla gestione diretta della popolazione che così viene messa in grado di interagire e dialogare con le scelte amministrative - continua la nota - Una buona idea di partecipazione diretta, mal interpretata da un ente mal gestito: il Comune di Nola. 110.000 dei nostri soldi distribuiti a 6 associazioni su 9, per iniziative senza un bando pubblico, senza un regolamento che preveda criteri di valutazione ed assegnazione, regole per la rendicontazione e controlli. Con una scarsa comunicazione, senza alcuna trasparenza, dopo la fallimentare esperienza del 2012 e appena in tempo per la campagna elettorale. L'indegna conclusione di una amministrazione che ha cercato consensi abusando delle dispinibilità delle associazioni che si adoperano per la propria terra".

 

 


 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250