Nola, officine nel mirino

Redazione

Controlli della squadra investigativa dellla Polizia Stradale di Nola nel nolano a officine meccaniche, gommisti, carrozzieri e autolavaggi

NOLA - Non si allentano i controlli delle forze dell’ordine contro le aziende che non rispettano la legge in materia di reati ambientali. In particolare, gli uomini della squadra investigativa della Polizia Stradale di Nola , diretti dal Sovrintendente Lisi, hanno controllato 10 officine nel nolano per la prevenzione dei reati ambientali .

I controlli hanno portato alla chiusura di un officina nella città di Cimitile, che esercitava l’attività’ di riparatore di autoveicoli completamente abusiva ,senza licenza commerciale e senza i registri per il controllo dei rifiuti della lavorazione, con sequestro delle attrezzature e una sanzione di 8000 euro.

Sempre a Cimitile è stata sequestrata e multata di 3000 euro un officina per auto a gasolio che non aveva il registro di scarico dei rifiuti pericolosi.

A Nola, invece, è stato sequestrato un autolavaggio per scarico abusivo nelle fogne della città senza autorizzazione dell’acqua oleosa dei lavaggi motore e denunciato alla Procura di Nola per violazione della legge 152/2206 per inquinamento ..

I controlli della Polizia Stradale di Nola, agli ordini del comandante Sabato Arvonio, si sono intensificati sul territorio nolano in particolare per il contrasto dei reati ambientali, causati da esercizi di riparazione come officine, gommisti, carrozzieri e autolavaggi, dove sono state riscontrate gravi irregolarità che incidono sull’inquinamento ambientale smaltendo in modo illegale i rifiuti speciali

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore