Saviano, sequestrata La Cisternina.

Redazione

Brillante operazione della Polizia Provinciale

SAVIANO - Questa mattina tutti gli agenti della Polizia Provinciale del Distretto di Nola, agli ordini dei comandanti Andrea Valente e Giuseppina Morello si sono recati alla via Abate Minichini (già via Provinciale Nola San Vitaliano) del Comune di Saviano, presso il complesso "La Cisternina" di proprietà del Comune di Napoli.

Qui, dopo aver effettuato un accertamento dello stato dei luoghi, hanno constatato che la situazione ambientale e sanitaria era gravissima, nonostante fosse già stata più volte segnalata agli Enti preposti. E , quindi, hanno sequestrato l’intera area. Precisamente sono state sequestrate due aree, dove sono stoccati rifiuti alla rinfusa e distribuiti su tutta la superficie.


Nella 1ª area, di circa 23.000 mq., esterna ai 138 appartamenti, in parte pavimentata e priva di sistema di raccolta della acque, e in gran parte folta di vegetazione sono state trovate circa 10 mc. di lastre di eternit contenenti presumibilmente amianto; 3 mc. di eternit frantumate; 4 vasche di eternit contenenti presumibilmente amianto; numerosi cumuli di rifiuti in plastica combusti; cumuli di imballaggi in plastica, legno, vetro, cartone e ferro; un notevole quantitativo di circa 7 mc. di lattine e bidoncini contenenti vernici e diluenti; circa 20 carcasse di frigoriferi, alcuni anche combusti; circa 6 mc. di rifiuti speciali provenienti da autocarrozzeria (gruppi ottici, paraurti, guarnizioni, filtri motori, tubi di gomma, lamierati, etc.); 10 mc. di lana di vetro; rifiuti RAEE (televisori e componenti di computer); 30 pneumatici fuori uso di varie dimensioni; 2 carcasse di lavatrici; numerose guaine bituminose; 2 mc. lacci in plastica per imballaggi; un grosso quantitativo di inerti da demolizione; 6 sacconi neri contenenti polistirolo e inerti; servizi igienici in disuso; vari materassi; numerosi tubi in pvc.

Nella 2ª area, di circa 10.000 mq., sottostante gli appartamenti, invece sono state trovate n. 2 carcasse di autoveicoli; circa 5 mc. di lastre di eternit contenenti presumibilmente amianto; n. 2 targhe; circa 2 mc. di ritagli di lamiere coibentate; numerosi ingombranti in legno (mobili e divani); materassi; vetro policarbonato; molti tubi in pvc; servizi igienici in disuso; numerosi cumuli (circa 200 mc.) di inerti da demolizione; cumuli di vetro frantumato; circa 5 mc. di vetro retinato; 30 pneumatici fuori uso di varie dimensioni; numerosa guaina dei fili elettrici.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore