Marigliano, bollette in ritardo:utenti contro le Poste

Redazione

MARIGLIANO - Bollette che arrivano con oltre un mese di ritardo. Scatta la rabbia degli utenti. Si tratta di cartelle di pagamento di telefono e luce che vengono recapitate a casa degli utenti di gran lunga dopo la data di scadenza. Per fare un esempio concreto: una bolletta con scadenza 24 dicembre è pervenuta soltanto in questi giorni a casa del destinatario.

Come dimostrarlo per
ò è un problema. La bolletta, infatti, non presenta il timbro delle poste e agli utenti non resta altro che pagare gli interessi di mora. Cosa che proprio non va giù ai malcapitati che per dimostrare che loro non c’entrano assolutamente niente con il ritardo nella liquidazione della bolletta dovrebbero fare una denuncia alle Poste per l’attestazione della data di consegna rilevabile tramite il codice a barre. Ma si tratta di un percorso tortuoso.

E così cresce la rabbia degli utenti che hanno provato a fare le proprie rimostranze. Dalle Poste però dicono di rivolgersi al deposito di recapito che finora era chiuso per ristrutturazioni dei locali. I cittadini, infatti, dovevano rivolgersi all’ufficio di smistamento centrale con sede a Nola per i reclami. Ora però il deposito ha riaperto e anche se gli addetti affermano di non avere posta in giacenza i problemi non mancano in città.

La protesta è unanime al centro e nelle frazioni, tra cui la popolosa Lausdomini. C’è gente infatti che attende ancora le bollette di novembre. “Il non mettere la data sulle bollette è un’astuzia che mette al riparo sia le poste che l’Ente fatturante. Gli unici non tutelati siamo noi clienti presi in giro da tutti. Vergogna”.

Si fa a scaricabarile mentre la rabbia aumenta. Per lo Poste il ritardo sarebbe infatti dovuto agli enti fatturanti. Intanto i disagi si sono registrati anche a Mariglianella a causa della carenza di portalettere. Qui infatti il postino aveva subito un infortunio e ciò aveva creato non pochi disagi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore