Brusciano, la difesa del territorio e la bonifica

Silvia Giustiniani

Inizia il corso di formazione Brusciano

BRUSCIANO - Grande partecipazione di studenti, operatori sociali, amministratori locali e professionisti al corso di formazione “La difesa del territorio e le possibilità di bonifica” promosso dall’Associazione Culturale “Città Democratica per Brusciano” in collaborazione con “Città Democratica Di Cava De’ Tirreni” e tenutosi presso l’Aula Consiliare del Comune di Brusciano; tra i presenti vi erano anche: il vice sindaco Giuseppe Negri, il presidente del Consiglio Comunale Luigi D’Amato, gli assessori, Nunzia Maione, Angelo Di Palma e Felice Marotta, i consiglieri Comunali, Felice Castaldo, Antonio Di Palma e Raffaele Sposito, l’operatore sociale Mimmo Toppi per “Alba onlus”, il direttore, Antonio Francesco Martignetti e tanti altri.
Particolarmente entusiasta per questo evento il sindaco di Brusciano, Giuseppe Romano, che ha riconosciuto che “la formazione oggi è fondamentale per chi pensa di assumere dei ruoli di responsabilità”.

E’ intervenuto inoltre il relatore ospite, il Magistrato Angelo Frattini che ha messo a disposizione “quasi 20 anni di esperienza nel trattare i reati ambientali della provincia di Salerno. Il clima iniziale del 1992-93 dalle rare denunce è andato arricchendosi di segnalazioni di cittadini, di associazioni e movimenti riguardanti l’inquinamento di aria ed acqua, terra e mare, fino a quello elettromagnetico. Ci sono tante norme, come il T. U. nel D. L.gsvo n. 152 del 2006, ma riconosciamo che la nostra meravigliosa ed invidiata Carta Costituzionale contiene, fra gli altri, i principi tutti a garanzia, ad esempio, della tutela del paesaggio, art. 9 e della salute, art. 32 a favore dell’individuo e della collettività. Per l’ambiente, purtroppo la maggior parte dei reati sono contravvenzionali che dopo 5 anni vanno in prescrizione nell’annosa difficoltà ad ottenere sentenze passate in giudicato”.

Intanto è previsto per il prossimo lunedì, 10 febbraio, un nuovo incontro, che vedrà la partecipazione del Prof. Massimo Fagnano, docente di Agronomia ed Ecologia Agraria presso l’Università “Federico II”, il quale interverrà con una relazione sull’”Analisi del terreno, rischi per l’uomo, teoria e prassi delle bonifiche ambientali”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Silvia Giustiniani >>




Articoli correlati



Altro da questo autore