Pomigliano D'Arco, presi tre topi d’appartamento

Redazione

Furti nelle case: intensificati i controlli dei carabinieri, in 3 a bordo di una potente auto forzano un posto di controllo. Avevano arnesi da scasso, arrestati

POMIGLIANO D’ARCO - Incredibile inseguimento dei carabinieri di Casoria, che si è concluso nella zona industriale di Pomigliano D'Arco.

I militari hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e possesso ingiustificato di grimaldelli Djordjevic Predrag, 43 anni, Markovic Slobodan, 32 anni e Ilic Masimo, 22 anni, tutti della Serbia, domiciliati nel campo nomadi di Secondigliano e già noti alle forze dell’ordine.

I tre uomini sono stati notati a Casavatore sulla Circumvallazione Esterna a bordo di una potente Audi A6 Avant, in atteggiamento sospetto, dai militari dell’Arma, che gli hanno intimato l’alt per controlli. Loro, invece, hanno tentato la fuga, imboccando l’autostrada A1 "Napoli - Roma", poi l’A16 "Napoli - Bari", uscendo, infine, dopo oltre 10 km di inseguimento, a Pomigliano D'Arco, dove hanno sfondato la barra del casello d'uscita, hanno urtato un veicolo in transito, finendo la loro corsa nella zona industriale.

Tre di loro sono stati bloccati e perquisiti, dopo una breve colluttazione, mentre un complice, in via d’identificazione, è riuscito a far perdere le tracce. Nell’auto dei fuggitivi, sulla quale sono in corso accertamenti sulla provenienza, sono stati trovati arnesi atti allo scasso che sono stati sequestrati. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore