Nola, PD: niente soldi per il patrimonio artistico

Redazione

L’ennesima bocciatura dell’Amministrazione Biancardi. Un altro treno perso !

NOLA -  Attacco del Partito Democratico all’Amministrazione del sindaco Geremia Biancardi. Il Partito Democratico di Nola accusa l’Amministrazine comunale di perdere importanti risorse per lo sviluppo della città. E’ di questi giorni infatti la notizia che Il progetto presentato dal Comune di Nola per accedere ai fondi regionali FERS 2007/2013, per la valorizzazione, la conservazione, la gestione e la fruizione del patrimonio artistico, architettonico e paesaggistico, pur giudicato ammissibile al finanziamento, ha conquistato solo il 22° posto nella graduatoria di valutazione.

“Ancora una volta dunque, la Città di Nola, da tutti riconosciuta come capoluogo dell’area, città ricca di storia e cultura, patria della Festa dei Gigli, del Villaggio Preistorico, dell’ Anfiteatro Romano, del ricco e unico Museo Archeologico, e di innumerevoli altre ricchezze scarsamente valorizzate e conosciute, non potrà usufruire di un solo euro per difendere, manutenere, migliorare e pubblicizzare il suo enorme patrimonio artistico e culturale, opportunità insostituibile di crescita sociale, civile ed economica. - Dichiarano dal Partito -

Questo risultato rende praticamente impossibile che al Comune di Nola possano essere assegnati parte dei fondi compresi tra gli oltre trenta milioni di euro stanziati con Decreto Dirigenziale n. 77 del 23.10.2013 dell’A.G.C. 13 Turismo e Beni culturali della Regione Campania. – Concludendo - Tutto ciò risulta essere ancora più avvilente se si considera che progetti presentati da altri Comuni, come quello di Cimitile e quello di Avella, valutati rispettivamente al 3° ed al 5° posto, daranno la possibilità a questi due Enti di realizzare opere per circa 2,5 milioni di euro ciascuno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore