Caserta, il racket del trasporto della verdura

Redazione

Ecorottamatori e Panificatori: " la camorra si è "spaparanzata" nel mercato alimentare e sta avvelenando le nostre tavole".

CASERTA - I carabinieri di Mondragone hanno eseguito stamani sette ordinanze di custodia cautelare in carcere nei riguardi di altrettante persone accusate di aver monopolizzato e organizzato un racket nel settore del trasporto su gomma dei prodotti ortofrutticoli nell'area di Mondragone. 

Le accuse contestate con le ordinanze emesse dal Gip di Napoli al termine delle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, sono di associazione armata di tipo mafioso, finalizzata alla commissione dei delitti d'illecita concorrenza mediante minaccia e violenza, e di fittizia attribuzione di beni, con l'aggravante dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolare l'associazione mafiosa.

"La camorra - denunciano Mimmo Filosa presidente dell' Unipan, l' associazione panifacotori dell campania e dal leader degli ecorottamatori dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - si è oramai "spaparanzata" nella catena alimentare e gestisce oramai il 50% del mercato del pane e del mercato ortofrutticolo regionale. Le forze dell' ordine devono intervinere con maggiore forza e determinazione per reprimere il fenomeno visto che questi prodotti sono spesso realizzati con materiali tossici e dannosi per la salute e avvelenano gli acquirenti in molti casi inconsapevoli".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250