No al taglio dei treni della Circumesuviana

Redazione

NAPOLI - "Dopo quasi tre anni, tra promesse mancate, petizioni inascoltate, programmi disattesi, e l'isolamento di intere comunità, domani in un incontro con i segretari confederali di CGIL, CISL, UIL, UGL ,  Caldoro, Vetrella & Co. decideranno il futuro dell’EAV e del TPL campano, a quell'incontro non saranno presenti i veri interessati al problema, i cittadini, gli utenti e quei lavoratori che quotidianamente tra mille difficoltà cercano di assicurare il servizio e difendere dei diritti”.

A scriverlo è Gennaro Conte, che organizza un presidio dei lavoratori del Gruppo EAV, degli utenti e dei cittadini a Santa Lucia davanti agli uffici della Regione.

“Contro questa logica, - continua,  -   noi martedì 01 Ottobre alle ore 17:00 saremmo li, a “prendere un caffè” a Santa Lucia, un incontro tra cittadini, viaggiatori e lavoratori di EAV e del TPL Campano, per manifestare il nostro dissenso e far sentire le nostre ragioni, in difesa del Diritto alla Mobilità, al Lavoro, allo Sviluppo a una VITA NORMALE!”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore