S. Sebastiano al Vesuvio, rapinatore identificato per tatuaggio sulla gamba

Redazione

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO - Rapina due supermercati, insieme ad un complice, armi in pugno. È riconosciuto ed arrestato per un tatuaggio sulla gamba. I carabinieri della stazione di S. Sebastiano al Vesuvio lo hanno fermato e accusato per rapina aggravata e porto illegale di arma da fuoco. Si tratta di Ciarmiello Gianluca 34 anni residente a Barra, incensurato.

Le indagini condotte dai militari hanno permesso di identificare il 34 enne ritenuto responsabile delle rapine che insieme ad un complice, in via d’identificazione, la sera del 30 luglio ha perpetrato ai danni di due supermercati, uno a S. Sebastiano ed uno a Cercola.

In entrambe le rapine i due complici sono entrati nel supermercato armati di pistola e con il viso coperto facendosi consegnare l’incasso giornaliero, per poi dileguarsi in sella ad uno scooter. Ad inchiodare il Ciarmiello, alcuni clienti dei supermercati che lo hanno riconosciuto ed un sistema di videosorveglianza che consentiva di cogliere tratti somatici del rapinatore tra cui un tatuaggio sulla gamba sinistra.
Il fermato dopo le formalità di rito è stato associato al carcere di Poggioreale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore