Napoli, accoltellato a Piazza del Gesù

Redazione

Aggredito con una coltellata al collo mentre festeggia la maturità a P.zza del Gesù. Poteva essere una tragedia senza alcuna ragione. Baby gang scatenate a Napoli.

NAPOLI - "Era all'esterno di un bar, Mario (lo chiameremo così per rispettare la sua privacy), nei pressi di piazza del Gesù con i suoi amici - raccontano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e Napolivillage - per festeggiare la maturità l' altra sera.

Sorrisi, foto, brindisi, insomma la serata normale, di festa, di un gruppo di ragazzi per bene di Napoli. Ad un tratto, da lontano, si sente rimbombare nel vicoletto che si affaccia sulla piazza, il rumore di due scooter che giungono a forte velocità. In sella 4 giovinastri che urlano e sbraitano. Passano un paio di volte, tentano un impennata, fuggono via. Al loro ritorno poi, ecco materializzarsi un coltello. Uno di loro si sporge e ferisce Mario senza ragione. Un fendente profondo alla base del collo. La lama entra nella carne fino al 3° strato di pelle. Uno squarcio profondo e doloroso. Mario si accascia.

La camicia g
li si sporca di sangue. Il panico e le urla delle ragazze presenti fuori quel bar attira l'attenzione dei passanti. Mario è a terra, si tiene il collo. Piange, ha paura. Una ragazza prende lo scooter lo fa salire e lo trasporta d'urgenza al Pellegrini. Per Mario 11 punti di sutura e prognosi di 20 giorni. I medici ai familiari ammettono che il ragazzo è un miracolato, due centimetri più a destra e quella lama avrebbe tagliato la giugulare.

In ospedale poco dopo sopraggiunge un altro ragazzo, ferito ad un braccio sempre da ignoti in sella ad uno scooter. I carabinieri a cui Mario ha sporto denuncia stanno eseguendo controlli serrati grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza. Insomma l'emergenza baby gang in città continua più feroce che mai".
"Questa vicenda - concludono Borrelli e Napolivillage - poteva trasformarsi in una tragedia per nulla. Le baby gang a Napoli sono palesemente scatenate e inarrestabili".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore