Acerra, in arrivo il Museo Archeologico

Redazione

La Regione Campania approva lo schema di convenzione per la nascita del

ACERRA -  Rientro dei beni archeologici di Suessola al Museo Archeologico di Acerra, la Giunta Regionale della Campania ha approvato lo schema di convenzione tra Ministero per i beni e le attività culturali Direzione regionale per i beni culturali e il paesaggio (DRBCP) della Regione Campania/SSANP – Regione Campania – Comune di Acerra, per l’affidamento in deposito ed il relativo allestimento dei materiali archeologici di proprietà statale presso il Museo di archeologia e storia del territorio di Acerra e Suessola. 

La stessa Giunta regionale ha dato mandato al Presidente della Regione Campania di provvedere alla sottoscrizione dell’atto di convenzione e al Dirigente del Settore Musei e Biblioteche di adottare i relativi provvedimenti consequenziali.
Il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri ha dichiarato: «Stiamo lavorando incessantemente per aprire al pubblico il sito museale che si trova all’interno del Castello Baronale e riportare sul territorio acerrano i beni archeologici dell’antica Suessola, che insieme ai ritrovamenti del teatro romano, andranno a realizzare un percorso museale davvero eccezionale. Continua l’azione del Comune per la trasformazione della città ed il raggiungimento di importanti primati anche nel campo culturale.

Ringrazio la Giunta Regionale della Campania ed il Presidente Stefano Caldoro per l’attenzione mostrata verso la città di Acerra, che proseguirà sicuramente nei prossimi mesi per consentire la promozione e la salvaguardia dei beni culturali e archeologici di Acerra. Un ringraziamento va al lavoro dell’assessore regionale Caterina Miraglia che con questa deliberazione dà la possibilità alla città di Acerra per diventare punto di interesse turistico.
Grazie anche all’Assessore regionale al Turismo e Beni culturali, Pasquale Sommese, per l’attività di sostegno alle iniziative in campo culturale di questo Comune e per aver avuto un ruolo fondamentale nello sbloccare tale situazione sin dai primi giorni della sua nomina a delegato al Turismo e ai Beni culturali. Impegno decisivo per la promozione dello sviluppo della città di Acerra, che proprio puntando sul turismo e sulla valorizzazione dei beni culturali, può avviare la ripresa ed uno nuovo corso verso la rinascita della città di Acerra e dell’antica Suessola. Una premessa di opportunità concreta che deve essere colta con favore ed entusiasmo perché può consentire l’inserimento della città di Acerra negli itinerari turistici e in un progetto territoriale di valorizzazione dell’area che segna il passaggio, sul piano culturale, dalla convegnistica ad un’azione di promozione concreta».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore