Acerra, premiati gli studenti

Redazione

Consegnata a sei studenti la "Borsa di studio Piccoli Passi"

 ACERRA - Premiati questa mattina nel Castello Baronale di Acerra, i sei vincitori della “Borsa di studio Piccoli Passi” offerta dall’Associazione “Piccoli Passi”. Prima della cerimonia di premiazione gli alunni, della Rete scolastica della Legalità, che hanno partecipato al concorso sul tema dell’Ambiente con i loro accompagnatori ed i loro insegnanti, hanno visitato tutto il Castello Baronale di Acerra, facendo un giro nei locali del Museo di Pulcinella, del museo del Contadino, delle mura perimetrali ed infine del Museo Archeologico, conoscendo anche l’anfiteatro romano.


A fare da “guida” ai visitatori è stata la dott.ssa Rosa Anatriello dell’Archeoclub di Acerra. Successivamente, nei locali del granile del Castello si è proceduto con la cerimonia di premiazione dei sei vincitori da parte del Sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, mentre per tutti i partecipanti c'è stata la consegna di una medaglia con l’attestato di partecipazione. Dalle scuole sono stati selezionati a prendere parte al concorso circa 55 studenti. La commissione di valutazione degli elaborati, presieduta dal prof. Aniello Montano, ha sottolineato il valore delle idee, dei ragionamenti e delle informazioni tecniche utilizzate dagli alunni. Hanno vinto, per la scuola Primaria, gli alunni Francesca Caporale e Antonio Piscopo; per la scuola secondaria di primo grado, gli alunni Salvatore Di Nuzzo e Mario Tuccillo; per la scuola secondaria di secondo grado, gli alunni Giuseppe Fiacco e Domenico Zaffiro.

Il sindaco Raffaele Lettieri nel suo saluto ai presenti ha ribadito: «Ringrazio i dirigenti delle scuole, tutti i componenti della Rete scolastica della Legalità, un grazie va ai docenti, agli alunni e ai loro genitori, all’Associazione “Piccoli Passi” che ha voluto fare la propria parte per contribuire al miglioramento della nostra città, mettendo a disposizione degli alunni delle scuole la somma per le borse di studio, un grazie anche a chi ha collaborato e ai componenti della commissione di valutazione che hanno corretto i temi e scelto i vincitori. Sul tema degli elaborati va detto, anche alla luce della bellissima visita guidata di oggi, che i danni all’ambiente sono un crimine contro la memoria storica, una ferita alla nostra salute fisica e mentale, un’offesa alle generazioni future».


Ai giovani alunni il primo cittadino ha ribadito: «Abbiamo voluto rendervi protagonisti di questa giornata, facendo riappropriare la città di Acerra e voi tutti, di questi spazi, del Castello Baronale e dell’anfiteatro romano. Era obbligo per noi donare a voi tutti anche una medaglia e un attestato di partecipazione. La partecipazione al concorso e questa giornata di premiazione è stata sicuramente un’esperienza di socializzazione e di crescita, questa duplice occasione stimola noi e voi tutti, a metterci in gioco e a cercare di tirare fuori il meglio di noi stessi per la nostra città.
Per tutti questi motivi, spero che voi giovani possiate essere testimoni del messaggio di unità che deve essere fatto nostro: dobbiamo unirci tutti insieme, lavorare tutti insieme per individuare i nostri punti di forza e gli aspetti da migliorare».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore