Crisi ed informazione: storia di un romanzo indecifrabile

Mauro Romano

La crisi: è questa la parola che sta martoriando l’intero globo terrestre e di cui tutti hanno paura. A parlarcene Pietro Dragone, giovane nolano molto sensibile ai problemi del paese.

Dall’ inizio di questa fase di recessione economica sono numerose le aziende che hanno chiuso e ancora di più gente che hanno visto il suicidio come unica alternativa. Eppure quali sono le cause della crisi? Da chi è stata causata e perché? Forse dagli sprechi della politica, dalle lobby, il signoraggio?
 
Qualunque siano le cause, bisogna ammettere che il popolo, soprattutto quello italiano, è stato portato sull’orlo del baratro anche dalla cattiva informazione, dalla non conoscenza di un determinato fenomeno. Alcuni studiosi finanziari, analizzando attentamente gli eventi, sono venuti a conoscenza di qualcosa di spaventoso, di una sorta di mostro che ci tiene tutti in pugno come il perfido burattinaio: stiamo parlando della Goldman Sachs.
 
Questa è la più potente holding bancaria del mondo, ovvero controlla molte banche attraverso partecipazioni, ed è diventata tale nel 2008 dopo il fallimento della Levan Brothers, che, secondo alcuni tecnici, ha portato all’inizio della crisi economica.
 
La Goldman Sachs esercita su determinate banche le operazioni di raccolta dei risparmi anche dai privati, del settore in vestimenti e del trading. Questo significa che può comprare titoli di stato ed avere partecipazioni societarie, come il 17% che ha nella Endemol. 
 
Proprio nella Endemol, il colosso produttore televisivo che ha ideato parecchi format televisivi che ci accompagnano durante la giornata , tra cui il più famoso è il Grande Fratello. Ora, aldilà delle tesi complottiste, non è che la cosa sembra un po’ strana che una grande holding bancaria controlli un gruppo televisivo ?? Eppure è così semplice.
 
Endemol è una facciata per distogliere i cittadini dai reali problemi quali possano essere i trattati economici e i poteri forti. Distogliendo dall’ attenzione il popolo, rendendolo manovrabile e sotto controllo e più facile per loro agire nell’ ombra e controllare quello che è il grande mercato mondiale. In che modo ? vendendo titoli spazzatura ( a rischio come i CDS e i Cdo ) sulle quali guadagnavano commissioni altissime, anche se sapevano di far collassare l’ economia mondiale. Infatti nel 2010 sono stati chiamati per testimoniare per truffa ai danni del sistema finanziario americano.
 
Anche in politica la Goldman ha avuto il suo ruolo, utilizzando il cosiddetto fenomeno delle “porte girevoli”, ovvero sia di girare dei suoi sottoposti dalla banca alla politica o viceversa. Tra i vari “girati “ ci sono Henry Paulson, che è stato il segretario del Tesoro di Bush, e gli italiani Romano Prodi, Mario Monti ed Enrico Letta, questi ultimi due gli ultimi Presidenti del Consiglio non eletti dal popolo italiano, e il governatore della BCE Mario Draghi il quale vi ha lavorato per 27 anni e l’ ex Ministro dello Sviluppo Economico del Governo Monti, Corrado Passera.
 
L’ istituto Goldman Sachs controlla tutto, dunque, eppure i cittadini sono ignari di ciò che sta succedendo, di questa crisi truffa che istiga un clima di violenza e di suicidio, una crisi pilotata dai poteri forti, che per l’ odore del denaro, sta giocando sulla pelle del popolo sovrano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250